Logo di Bormio
Bormio, 29/4/2017

 

“ Il rifugio Pizzini in Val Cedec, Valfurva „



Il rifugio Pizzini (2706 m.), di proprietà del CAI Milano, si trova alla testata della Val Cedèc ai piedi dell’imponente Gran Zebrù. Questa montagna, assieme al Cevedale, al Pizzo Tresero e al Monte Pasquale lo circondano creandogli attorno un suggestivo anfiteatro naturale.

Il rifugio Pizzini in Val Cedec

Aperto normalmente da marzo a settembre il rifugio Pizzini è il punto ideale di partenza e arrivo per tantissime escursioni nei suoi dintorni. Sono infatti numerosi gli itinerari, di tutti i livelli, che è possibile affrontare in loco.

Immersi nella natura incontaminata del Parco Nazionale dello Stelvio, si può godere di uno splendido panorama coronato dalle inconfondibili sagome delle Tredici Cime.

Vi sono due possibili strade di accesso al rifugio con entrambi i sentieri che partono dal rifugio Forni e si inerpicano lungo la Val Cedèc.

La prima, più breve, si imbocca all’uscita del parcheggio e si sviluppa lungo la destra orografica della vallata. Attraversato il torrente Cedèc su di un caratteristico ponte si guadagna subito quota con una serie di tornanti. Dopo un tratto un po’ meno impegnativo si affronta l’ultima salita prima di raggiungere il rifugio (indicativamente circa 1h.30’ di cammino a seconda del grado di preparazione fisica).

Il secondo itinerario si sviluppa parallelo al primo ma ad una quota maggiore. La strada infatti sale immediatamente attraverso dei tornanti che portano ad una vecchia mulattiera, costruita nel corso della prima guerra mondiale, che conduce alla località Baite dei Forni. Lungo questo percorso ci si imbatte nei resti della caserma e delle fortificazioni che vennero realizzate in questa vallata per supportare le nostre truppe sul fronte del Passo Stelvio. Oltrepassato un pascolo e il Rio Grande si giunge in poco tempo al rifugio (circa 2h.00’ di cammino).

Per raggiungerlo:

Da Bormio si prosegue per Santa Caterina Valfurva ove si imbocca la strada che conduce alla Valle dei Forni (in alcuni periodi dell’anno il passaggio in auto su questa strada è permesso solo muniti di autorizzazione: è consigliabile informarsi prima – è comunque disponibile un servizio navetta). Raggiunto il parcheggio nelle immediatezze del Rifugio Forni si prosegue a piedi imboccando la Val Cedèc e seguendo l’itinerario segnalato dai cartelli.

In alternativa, se non siete dei camminatori, vi è anche la possibilità di utilizzare il servizio di trasporto organizzato direttamente dal rifugio.

Come raggiungere il rifugio Pizzini

Traversate:

  • Al Rifugio V alpini - Bertarelli
  • Al Passo della Miniera e alla Cima della Miniera
  • Al Passo dello Zebru’
  • Ai Rifugi G.Casati e A.Guasti
  • Al Rifugio C.Branca

Ascensioni:

  • Monte Confinale
  • Cima dei Forni
  • Cima Miniera
  • Cima Pale Rosse
  • Gran Zebru’
  • Monte Zebru’
  • Punta Graglia
  • Corno di Solda
  • Cima di Solda
  • Monte Cevedale
  • Monte Pasquale

Sci Alpinismo:

  • Monte Pasquale
  • Monte Cevedale
  • Cima di Solda
  • Gran Zebru’
  • Monte Zebru’
  • Cima di Miniera
  • Cima Pale Rosse
  • Monte dei Forni
  • Monte Confinale

Servizi:

  • Camere da 2 a 6 posti con bagno e docce
  • Ristorante
  • Bar
  • Telefono
  • Deposito riscaldato per sci e scarponi
  • Sala conferenze e proiezione filmati
  • Trasporto persone e bagagli fino al rifugio

Apertura: da marzo a maggio e da giugno a settembre

Informazioni:

Gestore: Claudio e Mauro Compagnoni

Telefono: rifugio +39 0342 935513 (nel periodo di apertura)
abitazione +39 0342 945618 (nel periodo invernale)

Visita il sito web del rifugio



I Rifugi dell'Alta Valtellina:

Argomenti correlati: