Bagni Nuovi Bormio - centro benessere spa - beauty farm 
Logo di Bormio
Bormio, 22/9/2014

 

“ Bagni Nuovi Bormio „

La Bagni di Bormio Spa Resort è costituita dal Grand Hotel Bagni Nuovi e dall’Hotel Bagni Vecchi.

Immerso nel proprio Parco Monumentale, a soli 5 minuti d’auto dal centro di Bormio, sorge il complesso termale dei Bagni Nuovi.

Inaugurati nel 1836 sono stati oggetto di una completa ristrutturazione nel 2004 che hanno restituito al suo antico splendore l’annesso Grand Hotel.

Foto di una vasca all'aperto ai Bagni Nuovi di Bormio Foto delle Piscine Termali ai Bagni Nuovi di Bormio Immagine delle Terme dei  Bagni Nuovi di Bormio, terme in montagna 



Oggi la struttura è un moderno centro benessere suddiviso in 5 settori in cui vengono offerti oltre 30 diversi servizi.

I servizi di beautyfarm presenti ne fanno una Spa unica nel suo genere, immersa completamente nell’ambiente montano che si può ammirare comodamente dalle numerose vasche termali esterne.

Immagine dei Bagni Nuovi di Bormio I Bagni Nuovi di Bormio I Bagni Nuovi di Bormio 

L’ampia offerta dei Bagni Nuovi di Bormio si arricchisce di tre ulteriori novità: Baita di Pan, Sauna di Pan e vasca delle Naiadi. A partire da febbraio 2009 sono infatti disponibili questi tre nuovi servizi che vanno ad aggiungersi agli oltre 70 servizi termali già disponibili.

Nel contesto degli splendidi giardini di Venere, l’area esterna ai Bagni Nuovi, potrete immergervi nella vasca delle Naiadi per una rigenerante nuotata o per rilassarvi e ritemprarvi dopo la sauna.

Questa grande vasca, a cui si può accedere direttamente dalla baita, è alimentata con acqua termale a 30°, più tiepida rispetto alle altre vasche presenti che hanno una temperatura che oscilla tra i 37 e 43 gradi.

Direttamente sulla vasca si affaccia la baita di Pan, interamente in legno ed arredata in tipico stile montano in cui spicca il grande camino a legna della confortevole sala relax. All’interno della baita troverete anche la sauna di Pan caratterizzata dalla presenza alle pareti di alcuni oggetti tradizionali legati agli sport invernali.

La grande vasca è particolarmente suggestiva e avvolgente alla sera grazie all’effetto ottico dato dalle luci presenti in acqua.

L’ hotel è un’ ottima location per matrimoni di lusso in Lombardia.

Della QC Terme fanno parte anche le rinomate Terme di Milano.

Storia dei Bagni Nuovi di Bormio

La costruzione della Strada dello Stelvio e il sempre crescente afflusso di turisti grazie al nuovo collegamento spinsero alla costruzione dei Bagni Nuovi, che, quindi andarono ad affiancarsi alla già esistente struttura termale dei Bagni Vecchi.

La progettazione fu affidata all’Ing. Giovanni Donegani nel 1830. I lavori veri e propri partirono nel 1832 per concludersi nel 1836, anno della loro inaugurazione.

Nella struttura iniziale il piano terra era collegato a un ulteriore fabbricato che fungeva da stabilimento termale. Le vasche erano disposte lungo un corridoio: ogni sala ne conteneva una in stile romano. Si trattava infatti di piccole piscine incavate a cui si accedeva tramite dei gradini d’immersione.

Il salone delle feste, che ancor oggi si può ammirare nel suo antico splendore, risale alla fine dell’ottocento ed opera degli architetti svizzeri Chiodera e Tschudy. Proprio in questo periodo i Bagni Nuovi vivono il loro massimo splendore con clientela che giungeva da tutta Europa per beneficiare delle sue cure.

“Il Grand Hotel Bagni Nuovi” inoltre a quel tempo era il punto di ristoro e di cambio dei cavalli per le diligenze che effettuavano il servizio sulla tratta Milano-Innsbruk attraverso il Passo dello Stelvio.

L’attività fin a quel momento fiorente subì un brusco stop in occasione nel periodo a cavallo tra le due guerre mondiali: durante la Grande Guerra la struttura diventò addirittura un punto d’ospitalità per le truppe che erano dispiegate sul fronte dello Stelvio.

In quel periodo, e precisamente nel 1917 vi soggiornò anche il Re d’Italia Vittorio Emanuele III, in una delle sue visite alle truppe.

Stessa sorte toccò in occasione della seconda guerra mondiale al termine della quale l’attività riprese con degli ampliamenti e miglioramenti: sul prospetto a nord si aggiunse un nuovo fabbricato di due piani che offriva ulteriori servizi come le cure inalatorie.

Lo stabilimento termale e l’annesso Hotel vennero chiusi nel 1976 per riaprire successivamente nel 2004 dopo un lungo restauro che ne ha preservato lo stile architettonico preesistente.

Per informazioni:
Bagni di Bormio Spa Resort
Strada Statale dello Stelvio
tel: +39 0342 901890
fax: +39 0342 918511
Sito web



Approfondimenti sul termalismo a Bormio :