Logo di Bormio
Bormio, 25/6/2017

 

“ Il Gran Zebru' metri 3851 „



Il Gran Zebrù - Köenig Spitze 3851 m (vedi origine del nome), con il suo inconfondibile profilo conico, fa parte del gruppo dell’Ortles-Cevedale di cui è la seconda cima per altezza. L’elegante montagna, che domina l’omonima vallata e la valle di Solda, è conosciuta anche con il nome di Konigspitze (in tedesco Cima del Re) e fa da confine tra la Lombardia e il Trentino alto Adige.

Il Gran Zebrù visto dalla Val Cedec

Il Gran Zebru Si innalza sulla dorsale principale del massiccio che va dal Cristallo al Cevedale e offre un’ampia panoramica su tutto il gruppo circostante. Durante la prima guerra mondiale il Gran Zebrù fu al centro dei combattimenti con gli austriaci che ne controllavano la vetta e gli italiani appostati a pochissima distanza sulla cresta Nord-Ovest in quello che passò alla storia come “Il nido delle aquile”.

La sua vetta si ritenne venne raggiunta per la prima volta da Stefan Steinberger il 24 agosto 1854 dal lato sud ma tale impresa non è certa e si preferisce pertanto considerare quale data di conquista il 3 agosto 1864 ad opera di Tuckett, dei fratelli Buxton e delle guide Michel e Biener.

Oggi sono numerose le impegnative vie di salita presenti che si possono percorrere partendo dal rifugio Pizzini.



Le montagne del comprensorio