Logo di Bormio
Bormio, 27/6/2017

 

“ Passeggiata Pedemontana della Reit di Bormio „



Per una tranquilla passeggiata in montagna adatta a tutti e percorribile quasi tutto l’anno la Pedemontana della Reit è l’ideale.

L’imbocco si trova a soli 5 minuti dal centro di Bormio sulla strada che va al Passo Stelvio, poco prima del complesso termale dei Bagni Vecchi in località Pravasivo.

La Pedemontana di Bormio

Questo itinerario, inizialmente realizzato per scopi bellici in occasione della grande guerra, attraversa interamente le solive pendici meridionali del Monte Reit, l’imponente dolomia che sovrasta Bormio, tagliandola a mezza costa.

Dalla passeggiata si domina tutta la conca di Bormio e offre una magnifica panoramica del centro storico dall’alto, oltre alla possibilità di ammirare numerosi scorci delle montagne circostanti, tra cui, esattamente di fronte, il monte Vallecetta con le sue piste da sci e, alla vostra destra, la Cima Piazzi con il suo imponente ghiacciaio.

La Pedemontana parte in leggera salita per poi diventare quasi interamente pianeggiante per lunghi tratti e presenta numerose deviazioni che consentono in ogni momento un rapido rientro a Bormio.

Appena partiti ci si trova subito immersi nel fitto bosco di larici (l’etimologia stessa del nome Reit si vuol far risalire proprio alla presenza di questo luogo che un tempo veniva indicato come Laricetum) che, specialmente in autunno, crea uno spettacolo naturale magnifico con i suoi colori.

Poco avanti troviamo la Valle di Campello e la deviazione che permette di raggiungere il Giardino Botanico Rezia.

Proprio in questa zona si estraeva anticamente la caratteristica pietra verde che ritroviamo in molti elementi architettonici degli edifici di Bormio.

Proseguendo oltre si incontra il sentiero che conduce alla Croce della Reit, posta quasi alla sommità del monte.

Si prosegue quindi diritti per Pramezzano, attraversando la radura di Pian de la Reit ove vi è la possibilità di sostare in un attrezzata area pic-nic.

A questo punto la strada comincia rapidamente a scendere fino ad arrivare ad un incrocio ove vi è la deviazione per la Val d’Uzza. Prendendo la strada di destra si giunge alle baite di Pramezzano (1429 m.).

A questo punto vi è nuovamente una deviazione: continuando a scendere verso sinistra in breve si giunge all’abitato di Uzza, a 2 km da Bormio.

Attraversando invece il prato in mezzo alle baite, seguendo il cartello per Bormio, si attraversa in piano un bellissimo prato e si imbocca uno stretto sentiero che vi condurrà, tra pascoli e tratti di bosco, fino ai ruderi del Castello di S. Pietro (o località Gesa Rota, 1322 m.) che sorgono appena al di sopra di Bormio.

In alternativa il percorso si può anche cominciare percorrendo inizialmente il Parco monumentale dei Bagni Nuovi che si collega, attraversata la statale, al percorso della Pedemontana oppure partendo dal Giardino Botanico Rezia risalendo lungo il sentiero, indicante la località Pravasivo, che costeggia il piccolo ruscello che attraversa la Valle di Campello.



Escursioni:

Passeggiate:

Cartina dei sentieri dell'Alta Valtellina:

Arogmenti correlati: