Logo di Bormio
Bormio, 27/6/2017

 

“ Il Parco dei Bagni di Bormio „

Il Grand Hotel Bagni Nuovi è e l'Hotel Bagni Vecchi sono circondati da un parco monumentale ricompreso all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio.

Parco dei Bagni di Bormio



Sono numerosi i sentieri che si possono percorrere nel parco immersi totalmente nella ricca e intatta vegetazione tipica dell’ambiente montano.

Su di una delle numerose strade interne del parco, lungo il sentiero che porta dai Bagni Nuovi ai Bagni Vecchi ci si imbatte in un imponente monumento funebre (detta tomba dei Luter), eretto a memoria di due delle quattro vittime che morirono tentando l’ascensione del Monte Cevedale il 18 agosto 1878. Sono infatti sepolti lì Paul Heinitz e Cari Sachs che assieme alla guida alpina Veit Reinstadler e a un portatore persero la vita sul monte che con l’Ortles dà il nome alla famosa catena montuosa.

Poco oltre ci si imbatte nel Sasso Garibaldi, un enorme masso da cui si narra che l’eroe dei due mondi abbia guidato le sue truppe nel 1859 durante l’assalto ai Bagni Vecchi allora occupati dagli austriaci.

Sempre all’interno del vasto parco si trova la Fonte Pliniana conosciuta ed utilizzata per le cure idropiche fin dall’antichità. Si trova in zona dei cosiddetti Burroni d’Adda ed è avvolta da una grotta artificiale costruita nel 1908 ad opera dell’architetto Ramponi in sostituzione dell’antica tettoia prima esistente.

Verso la fine dell’800 la sorgente venne sfruttata a fini commerciali: sorsero infatti 2 stabilimenti per l’imbottigliamento in quanto è reputata come la più pura e la più radioattiva tra tutte le altre sorgenti.

I resti degli edifici una volta utilizzati per lo sfruttamento dell’acqua sono ancor oggi ben visibili all’interno del parco lungo la strada che conduce dal Grand Hotel alla fonte Pliniana. Il primo stabilimento, detto “la Castellanella”, produceva l’acqua minerale chiamata ovviamente “Pliniana”.

Dalla fonte Pliniana è possibile imboccare un sentiero che porta fino alla fonte S.Carlo e da lì proseguire lungo una scalinata naturale che porta all’antica chiesa di San Martino appena al di sotto dei Bagni Vecchi.



Approfondimenti sul termalismo a Bormio :