Logo di Bormio
Bormio, 26/5/2017

 

“ Passeggiata da Bormio alla Croce della Reit „



Il lato nord di Bormio è circondato da una barriera naturale di calcare e dolomia la cui cima più alta, con i suoi 3075 m., è il monte Reit.

Panorama di Bormio dal sentiero

Panoramica di Bormio dalla Reit

La passeggiata che conduce alla Croce della Reit (m. 2132), sebbene molto ripida in alcuni tratti, si svolge su un sentiero ora ben tracciato, caratterizzato da numerosi tornanti, che sale all’interno del bosco.

L’imbocco del sentiero, di origine militare, si trova lungo la Pedemontana della Reit e prende rapidamente quota tra le conifere.

Poco prima dell’arrivo la strada si biforca: subito a destra si giunge alla croce, da dove si può ammirare uno splendido panorama della conca di Bormio.

La croce, posta sulla sommità di un crinale detritico, fu issata dai bormini agli inizi del novecento a memoria del nuovo secolo appena iniziato come recita l’iscrizione, ben visibile, che vi è apposta: “ineunte saeculo vigesimo”.

A sinistra è invece indicato il Passo Pedranzini, inadatto ai non esperti per via delle notevoli difficoltà di alcuni passaggi, che si congiunge alla strada dell’Ables.

Il magnifico panorama che si può godere dalla croce della Reit abbraccia tutta la vallata e si estende dalla Valfurva alla Valdidentro, passando per la Valdisotto.

Subito sopra, finita la vegetazione, si erge maestosa la parete dolomitica del monte Reit su cui è facile scorgere numerosi gruppi di ungulati.

La discesa può essere effettuata dallo stesso percorso dell’andata oppure in direzione di Uzza e Pramezzano.

In questo caso, dopo aver attraversato alcuni pianori che si alternano a zone dove i mughi sono numerosi, si giunge alla località Prati di Sopra (m. 1675) e successivamente ad una grande mangiatoia per i cervi.

Continuando a scendere si raggiunge la località Pramezzano da dove è possibile rientrare a Bormio.



Escursioni:

Passeggiate:

Cartina dei sentieri dell'Alta Valtellina:

Arogmenti correlati: