Logo di Bormio
Bormio, 24/10/2017

 

“ Marmotta - Marmota „



La marmotta è un grosso roditore, parente stretto degli scoiattoli

Immagine di una marmotta nel Parco dello Stelvio Primo piano di una marmotta Immagine di una marmotta adagiata al sole 

Abita le praterie alpine preferendo quelle con numerosi affioramenti rocciosi che utilizza come riparo e punto d’osservazione.

Trascorre la giornata a nutrirsi e scaldarsi al sole, è comune vedere gli esemplari giocare, a volte lottare l’uno contro l’altro e lanciarsi in folli inseguimenti.

Si rifugia in tane sotterranee da lei stessa scavate.
Queste sono formate da intricatissimi cunicoli che si sviluppano per diversi metri sotto terra, anche a notevole profondità.

Normalmente una famiglia ha due sistemi di tane, uno invernale ed uno estivo.

La femmina all’inizio della primavera partorisce da 2 a 5 piccoli che trascorrono i primi giorni di vita nelle tane e sono allattati regolarmente.

Le femmine e i nuovi nati trascorrono l’estate nei prati più abbondanti di nutrimento del fondovalle, i maschi adulti si rifugiano a quote più elevate, formando piccole colonie isolate.

Sempre vigile, è facile sentire il fischio d’allarme della sentinella che avvisa di un pericolo imminente la colonia, cosi che tutti gli individui possano rifugiarsi immediatamente nelle tane.

Non più cacciata dall’uomo, ha comunque numerosi predatori naturali con in primo luogo l’aquila, ma molto temibili sono anche gli altri rapaci, la volpe e la martora.

Il regime alimentare è sostanzialmente vegetariano, nutrendosi di erbe, germogli e radici , ma sembra che all’occasione possa nutrirsi anche di uova d’uccelli, in particolare quelli di pernice bianca e coturnice delle quali i nidi sono semplici buche poste sul terreno.

All’arrivo dell’autunno allestisce la tana per l’inverno e ai primi di ottobre cade in letargo riducendo al minimo le sue funzioni vitali.
Tornerà in superficie nel mese di marzo, ai primi tepori della primavera.

Molto facile osservare la marmotta nel parco, in particolar modo lungo i sentieri della Valle dei Forni, della Valle del Braulio, della Val Zebru’ e della Valle di Gavia.

Classificazione scientifica

  • Regno: Animalia
  • Phylum: Chordata
  • Classe: Mammalia
  • Sottoclasse: Theria
  • Infraclasse: Eutheria
  • Ordine: Rodentia
  • Sottordine: Sciurognathi
  • Famiglia: Sciuridae
  • Sottofamiglia: Sciurinae
  • Genere: Marmota


La fauna presente nel Parco dello Stelvio:

Schede a cura di Andrea Roverselli, foto di Nicola Bormolini