Logo di Bormio
Bormio, 25/6/2017

 

“ Il Palio delle Contrade di Bormio „

E’ dal 1963 che ormai ogni anno si disputa il tradizionale “Palio delle Contrade”. La manifestazione sportiva, in cui si sfidano i cinque reparti in cui è divisa Bormio, si svolge normalmente il primo weekend di febbraio.

I partecipanti, suddivisi in categorie in base all’età, danno vita ad accese competizioni confrontandosi nello slalom gigante e nello sci nordico per poi concludere, nell’ultima delle tre giornate di gare, con una spettacolare staffetta in cui le contrade schierano i loro migliori atleti.

La staffetta finale è preceduta da una folkloristica e suggestiva “ pattuglia dei reparti ” in cui sfilano le insegne dei rioni portate dai loro rappresentanti nel tradizionale costume tipico.

In occasione di alcune edizioni degli anni passati si sono svolte anche altre gare altamente spettacolari quale ad esempio, la competizione tra slitte trainate dai cavalli.

Altra particolarità della manifestazione consiste nell’obbligo per tutti i partecipanti di indossare almeno un capo che rappresenti i colori del proprio reparto di appartenenza.

Da qualche anno, come era tradizione al momento in cui fu istituito, si è ripreso a far disputare le prove di sci nordico direttamente per le vie del centro storico del paese, le quali vengono appositamente innevate per l’occasione.

All’ esordio della competizione, e fino al 1973, potevano partecipare al Palio delle Contrade solamente gli uomini al di sopra dei quarant’anni e le donne che avessero compiuto i trentacinque anni d’età ed è per questo che inizialmente era stato denominato “ Gara dei Vecchi ”.

Oggi il limite minimo d’età è stato portato a vent’anni per ambo i sessi: unico requisito richiesto per poter gareggiare oltre alla nascita o residenza in Bormio.

Curiosita' sul Palio di Bormio

In passato per poter partecipare alla gara di sci alpino era neccessario concludere la prova nel fondo.

Il reparto vincitore si aggiudicava un maialino vivo che doveva poi essere macellato e offerto agli altri capi reparto.

Nel 1973 si introdusse come prova anche quella delle slitte trainate dai cavalli che si aggiudico Buglio.

Nel 1975 ci fu addirittura una prova di canto in cui i reparti dovettero musicare il loro inno: vinse il reparto Maggiore.

La staffetta di fondo venne introdotta per la prima volta nel 1977.

Nel 1978 si decise di attribuire un punteggio anche alla sfilata folkoristica e vennero disputati dei giochi caratteristici quali il la gerla, la cordata, la raspa e il bagiul. Fu un edizione particolarmente ricca in quanto venne organizzato anche uno slalom parallelo maschile e femminile.

La formula attuale con la combinata di punteggio tra fondo e sci alpino risale invece al 1991.

Albo d'oro del Palio delle Contrade:

  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006 Non disputato
  • 2005 Reparto Combo
  • 2004 Reparto Combo
  • 2003 Reparto Combo
  • 2002 Reaprto Maggiore
  • 2001 Reaprto Maggiore
  • 2000 Reaprto Maggiore
  • 1999 Reaprto Maggiore
  • 1998 Reaprto Maggiore
  • 1997 Reaprto Maggiore
  • 1996 Reparto Buglio
  • 1995 Reparto Buglio
  • 1994 Reparto Combo
  • 1993 Reparto Combo
  • 1992 Reparto Combo
  • 1991 Reparto Dossorovina
  • 1990 Reparto Combo
  • 1989 non disputato
  • 1988 Reparto Combo
  • 1987 non disputato
  • 1986 non disputato
  • 1985 non disputato
  • 1984 non disputato
  • 1983 non disputato
  • 1982 Reparto Combo
  • 1981 non disputato
  • 1980 Reparto Combo
  • 1979 Reparto Buglio
  • 1978 Reparto Combo
  • 1977 Reparto Combo
  • 1976 non disputato
  • 1975 Reparto Combo
  • 1974 non disputato
  • 1973 Reparto Combo
  • 1972 non disputato
  • 1971 non disputato
  • 1970 Reparto Combo
  • 1969 Reparto Dossorovina
  • 1968 Reparto Combo
  • 1967 Reparto Combo
  • 1966 Reparto Combo


Le tradizioni nel Bormiese :