Logo di Bormio
Bormio, 21/8/2017

 

“ La Chiesa di Sant'Antonio o del Santissimo Crocifisso a Bormio „

La chiesa si trova nella parte più antica del reparto Combo ed è conosciuta anche come del Santo Crocifisso, per via dell’omonima reliquia custodita al suo interno.

Fotografia della Chiesa del Santo Crocifisso a Bormio

La costruzione risale al 1356 ed è testimoniata da una Delibera del consiglio dell’allora Contado di Bormio, trascritta all’interno del libero consiliorum, in cui si decise di acquisire un terreno in zona Combo per edificarvi una chiesa dedicata ai S.S. Antonio Abate e Agostino.

Da un punto di vista architettonico presenta una facciata a capanna arricchita da due lesene laterali.

Anche internamente la struttura si presenta molto semplice con una sola navata e il presbiterio a pianta quadrata.

Sopra l’altare principale, decorato dal milanese Eugenio Ponzio, è presente una pala che si attribuisce all’artista bormino Carlo Marni (1632).

Venne successivamente ampliata nel 1734 con l’aggiunta della cappella sul lato sud per agevolare il sempre crescente culto per il Santo Crocifisso.

Nella nuova cappella venne realizzato anche un nuovo altare interamente in marmo (realizzato da Gerolamo e Giuseppe Buzzi) che si aggiunse a quello già esistente dedicato a S. Antonio.

La balaustra che racchiude questa cappella è stata invece realizzata dal bormino Giuseppe Tamagnini che utilizzo solamente marmo presente in loco.

Sono numerosi gli affreschi al suo interno, molti dei quali recentemente restaurati.



I monumenti di Bormio :

Le chiese di Bormio :

Cenni storici :

Immagini webcam :