Logo di Bormio
Bormio, 25/6/2017

 

“ Storia del Motoraduno dello Stelvio „

Stelvio International

L’attuale motoraduno dello Stelvio nasce nel 1969 per iniziativa del Motoclub Sondrio.

Nei primi anni le manifestazioni avevano come punto d’arrivo le principali località turistiche valtellinesi (Bormio, Aprica, Chiesa in Valmalenco) e attirarono circa 500 centauri ognuno.

Nel 1973 si decise di spostare il motoraduno a Sondalo e di sfruttare il fascino che il Passo Stelvio offre da sempre agli amanti delle due ruote.

Venne fondato allo scopo il Club Amatori Moto Sondalo che richiese all’ FMI di poter realizzare un “Rally dello Stelvio”.

Nonostante molte difficoltà organizzative la prima edizione in questa nuova veste riuscì a richiamare la partecipazione di circa 1200 motociclisti, risultando un successo.

Il sempre maggiore numero di partecipanti costrinse dopo tre anni a cambiare nuovamente la formula della manifestazione: la sede del motoraduno venne fissata a Sondalo mentre al Passo Stelvio vi era la postazione per il ritiro della medaglia e dell’attestato di partecipazione.

In questo modo l’accesso al Passo Stelvio dei motociclisti era libero e senza limiti di tempo in modo da evitare un eccessiva congestione della caratteristica strada.

La sempre maggior popolarità dell’evento fece si che l’FMI assegnò definitivamente la prima settimana di luglio per la sua organizzazione trovando spazio nel proprio calendario.

Nel 1977, visto il sempre crescente numero di motociclisti stranieri che accorrevano da tutta Europa, la manifestazione venne chiamata Stelvio International.

Nel 1983 si superò per la prima volta la soglia degli oltre 5.000 iscritti, mentre le 10.000 presenze furono raggiunte inizialmente nel 2003 per poi divenire una costante in sempre maggior crescita anno dopo anno e che impegna oltre cento volontari nella realizzazione e buona riuscita dell’evento.

Informazioni sul Motoraduno dello Stelvio 2010.

Vedi la storia del motoraduno raccontata nel sito ufficiale



Argomenti correlati allo Stelvio:

Sci allo Stelvio:

La Prima Guerra Mondiale sullo Stelvio e dintorni:

Webcam e meteo: