Logo di Bormio
Bormio, 12/12/2017

 

“ Il Passo del Mortirolo „

Informazioni sulla viabilita' del Mortirolo - Tappa Giro Italia 2012

Per ulteriori informazioni contattare l'Anas per gli orari di chiusura della strada il giorno della tappa del Giro d'Italia:

Il passo del Mortirolo (m. 1852) mette in comunicazione nella stagione estiva le province di Sondrio e Brescia. La sua leggendaria fama di salita durissima è dovuta al Giro d’Italia che per la prima volta lo propose nel suo percorso nel 1990 in cui venne però affrontato dal versante bresciano.

Giro Italia Bormio Stelvio

Le 7 volte successive in cui venne inserito nella corsa rosa, l’ultima nel 2006, venne sempre scalato dal ben più difficile versante valtellinese. Anche nel 2010 il Mortirolo sara' protagonista con la 19ˆ tappa del Giro d'Italia.

La salita comincia dall’ abitato di Mazzo di Valtellina (m. 552) e misura 12,4 km con una pendenza media del 10,5 % per un dislivello totale di 1300 m.

In alcuni punti le rampe sfiorano il 18 % di pendenza, mettendo a dura prova anche i ciclisti più preparati che vogliano sfidarlo.

La durezza della salita è dovuta alla incessante pendenza che non da mai respiro: il tratto tra il terzo e il nono km è sempre al di sopra dell’11% e non concede mai un attimo di tregua.

Subito usciti dal centro di Mazzo parte la salita vera e propria. I primi tre km sono subito molto impegnativi ma nulla in confronto ai successivi. Oltrepassata la località San Matè inizia la parte più difficoltosa dell’ascesa: in poco meno di 6 km si passa dagli 816 metri di altitudine ai 1557, a tratti con pendenze quasi impossibili.

Superate da poco le località Rela, Pra Beton e Termen, nemmeno a metà strada, si affronta il muro più ripido di tutta la salita. Si giunge quindi alle località Pradalva, Sulif, Pradasc, Fup e Cuscisc. Poco oltre, in località Piaz (1445 m.) in prossimità di un tornante, vi è il monumento alla memoria di Marco Pantani e della sua grande impresa nel 1994. Di qui in poi gli ultimi kilometri sono relativamente più agevoli con una pendenza media tra l’8% e il 9%.

La maggior parte di questo tracciato si inerpica all’interno di un fitto bosco che, quantomeno, da la possibilità di rimanere in ombra nelle giornate più calde e afose.

Il versante da Edolo.

Partendo da Edolo (BS) la salita misura 17,2 km ma è assai più pedalabile con una pendenza media che è del 6,7%. A differenza dell’altro versante da questo lato esistono anche dei tratti di falsopiano in cui è possibile tirare il fiato. Il tratto più duro si trova in prossimità del 16esimo silometro: per oltre 500 metri la pendenza è superiore al 10% fino ad arrivare all’ultimo km in cui la strada spiana attorno al 5%.

Le volte precedenti sul Mortirolo: tappa e vincitore

  • 1990: Moena – Aprica Sierra
  • 1991: Morbegno – Aprica Chioccioli
  • 1994: Merano – Aprica Pantani
  • 1996: Cavalese – Aprica Gotti
  • 1997: Melè – Edolo Tonkov
  • 1999: Madonna di Campiglio – Aprica Heras
  • 2004: Bormio – Presolana Garzelli
  • 2006: Trento – Aprica Basso
  • 2008: Rovetta – Tirano Sella
  • 2010:


Passo del Mortirolo da Mazzo

  • Lunghezza: 12,4 km.
  • Quota partenza: 552 metri
  • Quota arrivo: 1852 metri
  • Dislivello: 1300 metri
  • Pendenza media: 10,50 %
  • Pendenza massima: 18,00 %


Passo del Mortirolo da Edolo

  • Lunghezza: 16,8 km.
  • Quota partenza: 699 metri
  • Quota arrivo: 1852 metri
  • Dislivello: 1153 metri
  • Pendenza media: 6,80 %
  • Pendenza massima: 14,00 %


Passo del Mortirolo da Grosio

  • Lunghezza: 14,8 km.
  • Quota partenza: 630 metri
  • Quota arrivo: 1852 metri
  • Dislivello: 1222 metri
  • Pendenza media: 8,30 %
  • Pendenza massima: %


Se cerchi un hotel per percorrere questo tragitto compila senza impegno il modulo sottostante:

Appuntamenti: Granfondo Mtb Alta Valtellina

Percorsi e tragitti :

Argomenti correlati :